Blog Donne in architettura Home

Donne in architettura: Jeanne Gang (1964 ) – di Carlo Gibiino

Le donne hanno sempre dimostrato la loro passione e il loro talento per il design e l’architettura in una professione dominata dagli uomini. È paradossale che persino nel XXI secolo l’architettura possa ancora rappresentare un percorso di carriera impegnativo per le donne, e l’ineguaglianza di genere continua ad essere motivo di preoccupazione. Il ruolo che le donne hanno giocato nell’architettura è stato storicamente trascurato e la rigida struttura della società ha schiacciato i loro contributi tendendo a trascurali. Tuttavia, ci sono donne architette che, sfidando i pregiudizi della professione, hanno avuto un profondo impatto sull’architettura come la conosciamo oggi. In questa nuova rubrica celebriamo donne il cui impatto nel mondo dell’architettura è incommensurabile. Hanno aperto la strada a generazioni di architetti donne e hanno dato un grande contributo all’architettura internazionale. La lista, ovviamente, non è esaustiva e molti nomi importanti possono essere lasciati fuori e per ciò chiedo venia.

Questa rubrica vuole solo essere una piccola finestra su una lunga lista di leggendarie donne in architettura.

Jeanne Gang, foto © Kramesarah
  1. Jeanne Gang (19.Marzo.1964 )

Jeanne Gang è riconosciuta come uno degli architetti più importanti della sua generazione ed è nota per un processo di progettazione interdisciplinare che mette in primo piano le relazioni tra individui, comunità e ambienti. Cresciuta a Belvidere, Illinois, Gang si è laureata presso l’Università dell’Illinois nel 1986 e ha poi conseguito un Master of Architecture presso la Harvard Graduate School of Design nel 1993. Nel 1989, è stata International Rotary Fellow e ha studiato presso l’ETH Università federale degli studi tecnici a Zurigo, Svizzera. Prima di fondare Studio Gang nel 1997, ha lavorato con OMA / Rem Koolhaas a Rotterdam.

Aqua Tower, Chicago, 2010, Foto © George Showman
Università di Chicago, Campus nord2017, Foto © Tom Harris

L’architetto americano Jeanne Gang è il fondatore e leader di Studio Gang (fondato nel 1997), uno studio di architettura e progettazione urbana con uffici a Chicago, New York e San Francisco. Di fama internazionale per l’Aqua Tower, Gang ha recentemente completato progetti come Solstice on the Park, Writers Theatre, l’Università di Chicago Campus North Residential e Dining Commons, City Hyde Park,  Arcus Center for Social Justice Leadership al Kalamazoo College, e due rimesse per barche sul fiume Chicago, il WMS Boathouse a Clark Park e Eleanor Boathouse al Park 571.

Writers Teather, Glencoe Illinois, 2016, Foto © Steve Hall e Hedrich Blessing
Eleanor Boathouse at Park 571 Chicago, 2016, Foto © Tom Harris

Lo studio Gang ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 2004 e nel 2012 e ha ricevuto l’Emporis Award nel 2009 per il miglior nuovo grattacielo dell’anno. Nel 2006 Gang ha ricevuto l’Arts and Letters Award in Architecture dall’American Academy of Arts and Letters, e nel 2011 ha ricevuto una “Genius Grant” della Fondazione MacArthur. Nel 2013 Studio Gang Architects ha ricevuto l’Architecture Design Award assegnato a un individuo o un’azienda per “eccezionale lavoro esemplare nel design architettonico pubblico, commerciale o residenziale” – da Cooper-Hewitt, National Design Museum.

Arcus Center for Social Justice Leadership Kalamazoo, MI, 2014, Foto © Steve Hall e Hedrich Blessing
Ford Calumet Environmental Center Chicago, 2011
Bengt Sjostrom Starlight Theatre Rockford, IL, 2003, Foto © Greg Murphey

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *