Blog Donne in architettura Home

Donne in architettura: Patricia Urquiola (1961 – ) – di Carlo Gibiino

Le donne hanno sempre dimostrato la loro passione e il loro talento per il design e l’architettura in una professione dominata dagli uomini. È paradossale che persino nel XXI secolo l’architettura possa ancora rappresentare un percorso di carriera impegnativo per le donne, e l’ineguaglianza di genere continua ad essere motivo di preoccupazione. Il ruolo che le donne hanno giocato nell’architettura è stato storicamente trascurato e la rigida struttura della società ha schiacciato i loro contributi tendendo a trascurali. Tuttavia, ci sono donne architette che, sfidando i pregiudizi della professione, hanno avuto un profondo impatto sull’architettura come la conosciamo oggi. In questa nuova rubrica celebriamo donne il cui impatto nel mondo dell’architettura è incommensurabile. Hanno aperto la strada a generazioni di architetti donne e hanno dato un grande contributo all’architettura internazionale. La lista, ovviamente, non è esaustiva e molti nomi importanti possono essere lasciati fuori e per ciò chiedo venia.

Questa rubrica vuole solo essere una piccola finestra su una lunga lista di leggendarie donne in architettura.

  1. Patricia Urquiola (1961 -)

Patricia Urquiola è nata a Oviedo (Spagna). Vive e lavora a Milano. Ha frequentato l’Università di Architettura del Politecnico di Madrid e il Politecnico di Milano, dove si è laureata nel 1989 con Achille Castiglioni. Assistente conferenziere di Achille Castiglioni e Eugenio Bettinelli a Milano e Parigi, responsabile del nuovo ufficio sviluppo prodotti di DePadova, in collaborazione con Vico Magistretti, responsabile del gruppo di progettazione di Lissoni Associati.

W Retreat & Spa dans la chambre moderne de Puerto Rico © Starwood Hotels & Resorts

Nel 2001 ha aperto il suo studio lavorando su design, architettura e installazioni. Tra i suoi ultimi progetti di architettura: il museo del gioiello a Vicenza, il Mandarin Oriental Hotel a Barcellona, ​​il das Stue Hotel a Berlino e la Spa del Four Seasons Hotel a Milano; showroom e installazioni per Gianvito Rossi, BMW, Cassina, Missoni, Moroso, Molteni, Officine Panerai, H & M, Santoni e il concept generale di Pitti Immagine Firenze. Realizza prodotti di design per le più importanti aziende italiane e internazionali, come: Agape, Alessi, Axor-Hansgrohe, B & B Italia, Baccarat, Boffi, Budri, De Padova, Driade, Ferragamo, Flos, Gan, Georg Jensen, Glas Italia, Haworth, Kartell, Kettal, Kvadrat, Listone Giordano, Louis Vuitton, Molteni, Moroso, Mutina, Rosenthal e Verywood.

Colorful and modern outdoor by P Urquiola and LVG Arquitectura, in ‘Das Stue Hotel’ in Berlin, © patriciaurquiola.com

Alcuni dei suoi prodotti sono esposti in vari musei e collezioni, come il MoMA di New York, Les arts decoratifs a Parigi, il Museum of Design di Zurigo, Vitra Design Museum a Basilea, Victorian & Albert Museum a Londra, Stedelijk ad Amsterdam e Triennale Museum a Milano.

Mandarin Oriental Hotel a Barcellona Fotografía Rafael Vargas

Il a remporté de nombreux prix internationaux. Entre autres, la Medalla de Oro au Mérito en las Bellas Artes (médaille d’or des beaux-arts) émise par le gouvernement espagnol; Ordre d’Isabelle la Catholique, attribué par Sa Majesté le Roi d’Espagne Juan Carlos I; “Designer de la décennie” pour deux magazines allemands, Home et Häuser, “Designer of the Year” pour Wallpaper, Ad Spain, Elle Decor International et Architektur und Wohnen Magazine. Elle est ambassadrice de l’Expo Milano 2015. Septembre 2015 Patricia Urquiola a été nommée directrice artistique de Cassina.

Missions parisiennes, © patriciaurquiola.com
Kith Cafe à Quayside Singapore © patriciaurquiola.com
Faliro Loft en plein air © patriciaurquiola.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *