Architettura e design Blog Home

Red Planet: l’architettura come riqualificazione urbana

Il Pianeta Rosso (Red Planet) è un intervento spaziale pubblico progettato per favorire le interazioni, attrarre clienti e migliorare l’esperienza nello spazio pubblico di proprietà privata all’interno di una strada colma di negozi che effettuano vendita al dettaglio. Life Hub @ Daning, uno sviluppo a destinazione mista di 250.000 mq con un centro commerciale di 110.000 mq, è uno dei più frequentati di Shanghai, grazie alle sue condizioni di vendita al dettaglio all’aperto.


Design:   100architects

Luogo:      Shanghai Shi, China

Area:        245.0 m2

Anno:        2017

Foto:       © Amey Kandalgaonkar


Fin dall’inizio, il team di marketing di Life Hub @ Daning ha insistito per creare qualcosa di IMMAGINATIVO, ISPIRATIVO e INNOVATIVO. Qualcosa di inaspettato oltre ogni tipica installazione decorativa, che potesse attirare sia i bambini che gli adulti. Un intervento che, da solo, avrebbe trasformato un’area di circolazione in uno “SPAZIO” per fermarsi e soggiornare, dove i loro clienti potevano portare i figli e le famiglie e trascorrere del tempo di qualità interagendo con altri bambini e con altre famiglie.

La nostra proposta è nata da un approccio SURREAL, dall’intenzione di rompere le regole convenzionali della percezione, di ciò che è già concepito come realtà, al fine di innescare l’immaginazione e la creatività dei bambini e di immergerli in un’esperienza colorata. Un posto inaspettato per i passanti.

Il Red Planet presenta un campo diapallacanestro che funge da parco giochi surreale, piuttosto che un tipico campo da basket, fornendo una topografia artificiale per giocare, arrampicarsi, scivolare, sedersi e molti altri gerundi dall’immaginazione dei bambini di come colonizzare e utilizzare lo spazio in modi che inizialmente non avremmo neanche immaginato. Per migliorare la narrazione dell’ambiente, è stato introdotto un cestino da basket piegato, che ospita luci a LED per illuminare l’area.

Altre caratteristiche come una pista da corsa che definisce il confine dell’installazione, le piramidi di lavagna, ostacoli e piattaforme di creatività, panchine per i genitori e altri giochi casuali, completano la gamma di attività divertenti che sia bambini che adulti possono intraprendere. Il trattamento monocromatico, con sfumature di rosso, è stato applicato anche sopra gli arredi urbani esistenti e gli elementi decorativi del luogo, con lo scopo di generare un’esperienza più immersiva sul surreale “Pianeta rosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *