Novità ed eventi

Aura: L’installazione audiovisiva traduce le emozioni in fasci di luce

Lo Studio Nick Verstand ha creato un’installazione audio-immersiva che reinterpreta le emozioni delle persone come composizioni luminose pulsanti.

Durante la Dutch Design Week di quest’anno, i visitatori dell’installazione Aura sono stati dotati di biosensori che registrano onde cerebrali, frequenza cardiaca e risposta galvanica della pelle.

Mentre sedevano o si sdraiavano sul pavimento, venivano innescati reazioni emotive, attraverso l’ascolto di una composizione musicale.

I “dati” emotivi dei visitatori sono stati quindi analizzati e trasformati in diverse forme, colori e intensità di luce che venivano proiettati dall’alto verso il basso.

Circondando i visitatori come una tenda, la luce ha reso le reazioni emotive di ogni persona visibili agli altri.

L’artista Nick Verstand, noto per la creazione di installazioni artistiche immersive su larga scala, ha sviluppato il sistema scientifico in collaborazione con l’Organizzazione olandese per la ricerca scientifica applicata.

La sua intenzione era quella di esplorare ulteriormente la luce come mezzo – un’idea che è stata pioniera di artisti come James Turrell, Anthony McCall e Olafur Eliasson.

“Aura è un’installazione audiovisiva che materializza le emozioni in una forma fisica percepibile”, ha spiegato. “Esamina il modo in cui questo processo percettivo influenza la comprensione di noi stessi e l’uno dell’altro: l’installazione simboleggia la materializzazione dello spazio metafisico interno nello spazio fisico esterno”, ha proseguito.

Photography is by Hanneke Wetzers and Noortje Knulst.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *