Blog Donne in architettura Home

Donne in architettura: Amanda Levete (1955 –) – di Carlo Gibiino

Le donne hanno sempre dimostrato la loro passione e il loro talento per il design e l’architettura in una professione dominata dagli uomini. È paradossale che persino nel XXI secolo l’architettura possa ancora rappresentare un percorso di carriera impegnativo per le donne, e l’ineguaglianza di genere continua ad essere motivo di preoccupazione. Il ruolo che le donne hanno giocato nell’architettura è stato storicamente trascurato e la rigida struttura della società ha schiacciato i loro contributi tendendo a trascurali. Tuttavia, ci sono donne architette che, sfidando i pregiudizi della professione, hanno avuto un profondo impatto sull’architettura come la conosciamo oggi. In questa nuova rubrica celebriamo donne il cui impatto nel mondo dell’architettura è incommensurabile. Hanno aperto la strada a generazioni di architetti donne e hanno dato un grande contributo all’architettura internazionale. La lista, ovviamente, non è esaustiva e molti nomi importanti possono essere lasciati fuori e per ciò chiedo venia.

Questa rubrica vuole solo essere una piccola finestra su una lunga lista di leggendarie donne in architettura.

  1. Amanda Levete (1955 –)

Originaria di Bridgend, nel sud del Galles, Levete ha studiato presso la St Paul’s Girls ‘School di Londra e la Hammersmith School of Art, iscritta alla Architectural Association come apprendista presso Alsop & Lyall e architetto presso la Richard Rogers Partnership. Come co-fondatrice della ditta Powis & Levete, è stata nominata per la mostra “40 under 40” del RIBA nel 1985. La formazione di Amanda Levete Architects continua con la collaborazione ventennale con Jan Kaplicky nell’influente studio di architettura Future Systems. Uno degli studi più innovativi del suo tempo, Future Systems ha completato edifici premiati e riconosciuti a livello internazionale tra cui il grande magazzino Selfridges a Birmingham e il centro multimediale al campo da cricket di Lord che ha vinto il prestigioso premio Stirling. E’ membro del consiglio di amministrazione dell’organizzazione artistica Artangel dal 2000 al 2013 e della Young Foundation.

EDP Cultural Centre, Lisbona, Portogallo, Courtesy of Amanda Levete Architects
EDP Cultural Centre, Lisbona, Portogallo, Courtesy of Amanda Levete Architects
Central Embassy, Bangkok, Thailand, Courtesy of Amanda Levete Architects
Central Embassy, Bangkok, Thailand, Courtesy of Amanda Levete Architects

Influenza fondamentale nel mondo dell’architettura e del design, Amanda Levete ha trascorso la sua carriera esplorando il potenziale trasformativo dello spazio attraverso una serie di progetti di edifici e design. Il suo interesse sta nel fisico e nel metafisico, nell’organico e nell’uomo – lavorando con elementi diametralmente opposti per creare l’inaspettato. È ampiamente apprezzata per la sua capacità di portare a termine progetti visionari e per realizzare i progetti ambiziosi dei suoi clienti nel settore pubblico e privato.

Mumbai Museum, Mumbai, India, Courtesy of Amanda Levete Architects
Mumbai Museum, Mumbai, India, Courtesy of Amanda Levete Architects

Considerata uno degli architetti più affermati della Gran Bretagna, Levete ha ricevuto numerose commissioni di prestigio internazionale, tra cui il campus multimediale di News Corporation a East London e un nuovo importante hotel e sviluppo commerciale a Bangkok per Central Retail Corporation. Ha stretto relazioni a lungo termine con artisti – un progetto congiunto con Anish Kapoor per la metropolitana di Napoli. I mobili di Amanda Levete per Established & Sons sono stati definiti sublimi, la sua ricerca è tesa a scoprire i limiti dei materiali. Attraverso questa relazione ha prodotto una serie di pezzi iconici tra cui la panca Drift e i pezzi Around the Corner.

Sky Hub, London, UK, Courtesy of Amanda Levete Architects
Sky Hub, London, UK, Courtesy of Amanda Levete Architects

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *