Chi siamo

Il movimento inglese Arts and Craft, che inizia con la Casa Rossa di William Morris (1859), il rinnovamento americano e la scuola di Chicago, l’Art Nouveau in Belgio con Victor Horta(1893), che si estende fino alla secessione viennese, s’intreccia con l’esperienza solitaria di Gaudì, e con il neoromanico di Berlage, infine il protorazionalismo di Beherens, Garnier, Perret e Loos, costituiscono le diverse sfaccettature da cui derivano i creatori del linguaggio moderno, alla ricerca di uno stile, che avrebbe dovuto rappresentarne l’intera epoca.

Tutti eccezionali pensatori e progettisti, purtroppo però con molta confusione, e ognuno con molta indipendenza l’uno dall’altro.

Dopo di loro, Le Corbusier, Mies, Mendelshon, Aalto, Gropius, Wright, fino a Gerhy, hanno raccolto l’istanza e perseguito l’obiettivo.

Oggi siamo noi che dobbiamo continuare a cercare un linguaggio unitario che ci possa rappresentare, come architetti e come cittadini.

L’architettura è ovunque, sarebbe bello viverla!!

Carlo Gibiino – Presidente
Giovanni Santagati – Vice Presidente
Salvatore Di Vincenzo – Segretario
Serena Mastrosimone – Tesoriere
Antonio Cupani – Consigliere
Giuseppe Garrasi – Consigliere
Luigi Picone – Consigliere
Mirko Giannone – Consigliere