Architettura e design Home

Het Kielzog Cultural and Municipal Complex by De Zwarte Hond, Hoogezand, Netherlands

Al comune di Hoogezand-Sappemeer è stato assegnato un unico, importante edificio pubblico nel quale sono ospitati un teatro, un centro artistico, una biblioteca e il municipio. Nel cuore dinamico di questo comune olandese i cittadini ricevono un’ampia gamma di servizi, informazioni, istruzione, cultura e attività ricreative. Elementi esistenti, come l’auditorium del teatro, risalenti agli anni ’80, sono stati riutilizzati nel nuovo progetto di sviluppo. Il municipio adiacente, al momento ancora in uno stato obsoleto, alla fine subirà una completa trasformazione. Nel frattempo, i locali esistenti e la nuova costruzione funzionano come un’unica entità. La via centrale di collegamento costituisce una soluzione temporanea alle lacune dell’infrastruttura attuale. Sia in termini di utilizzo, che di sfruttamento tecnologico e design urbano, il nuovo edificio centrale ha grandi vantaggi per Hoogezand-Sappemeer.

© Michel Kievits

Uno dei problemi con cui il comune ha lottato era se demolire l’edificio esistente o riutilizzarlo. De Zwarte Hond ha presentato un piano di misure incentrato sullo studio di tre scenari di riutilizzo. Ogni scenario assumeva una diversa percentuale di riutilizzo: trenta, cinquanta o ottanta per cento. Gli scenari sono stati confrontati per stabilire il miglior rapporto tra costi di costruzione, costi operativi, funzionalità e sostenibilità. E, in collaborazione con i futuri utenti, è stato formulato un elenco di criteri per soddisfare le esigenze della loro futura sistemazione. Ciò ha portato a una scelta informata per lo scenario che prevedeva il riutilizzo del 50%, che è stato successivamente elaborato in un piano di riqualificazione integrale.

© Michel Kievits

Uno degli esiti interessanti dello studio è stato che il municipio esistente – un progetto di Jan Brouwer – si è rivelato più adatto alla trasformazione in un ambiente di lavoro moderno di quanto si pensasse in precedenza. L’introduzione di una serie di nicchie aperte nel volume dell’edificio relativamente profondo ha creato piacevoli ambienti di lavoro. Installando l’isolamento, l’edificio esistente diventa così altrettanto efficiente dal punto di vista energetico del nuovo sviluppo.

© Michel Kievits

L’integrazione del municipio, della biblioteca, del teatro e del centro artistico consente costi operativi inferiori e un uso più efficiente del numero di metri quadrati grazie al doppio utilizzo degli spazi. La sfida dell’architettura era: come garantire che le quattro diverse funzioni trasmettessero un impatto complessivo che riflettesse il loro programma e l’obiettivo pubblico?

© Michel Kievits

La soluzione per entrambi i problemi si trovava in larga misura nella via centrale. Questo collega le varie funzioni e ne fa parte. Dare agli spazi pubblici un layout flessibile significava che, durante il giorno, gli utenti possono facilmente passare attraverso le varie destinazioni d’uso. Allo stesso tempo, la strada funziona come punto focale dell’edificio. La grande altezza, la sporgenza e il disegno della facciata creano un luogo distintivo per le varie funzioni.

© Michel Kievits

In termini di sviluppo urbano, il Complesso Culturale e Municipale ha apportato molti cambiamenti a Hoogezand-Sappemeer. Raggruppare il municipio, la biblioteca, il centro artistico e il teatro in un unico ed importante edificio pubblico ha migliorato la qualità delle strutture e la pianificazione urbana nel centro della città. Ha creato un punto focale di cui l’ambiente esistente e, in particolare, l’adiacente centro commerciale De Hooge Meeren, possono trarre vantaggio. Il teatro rappresentativo può tranquillamente competere con gli altri teatri della regione.

© Michel Kievits
© Michel Kievits
© Michel Kievits

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *