Architettura e design

Optical Glass House by Hiroshi Nakamura & NAP

Descrizione testuale fornita dagli architetti: Questa casa è situata tra alti edifici nel centro di Hiroshima, affacciata su una strada con molte macchine e tram che passano. Per ottenere privacy e tranquillità in questi ambienti, abbiamo posizionato un giardino e una facciata in vetro “optical” sul lato della strada della casa. Il giardino è visibile da tutte le stanze, e il sereno scenario silenzioso delle auto e dei tram che passano conferisce ricchezza alla vita in casa. La luce del sole proveniente da est, che si rifrange attraverso il vetro, crea splendidi giochi di luce. La pioggia che si infrange sul lucernario si trasforma in sinuosi ed affascinanti motivi sul pavimento d’ingresso. La luce filtrata attraverso gli alberi del giardino sembra galleggiare sul pavimento del soggiorno. Sebbene sia situata in centro città, la casa consente ai residenti di godersi la luce, evitare i rumori della città e di vivere in consapevolezza delle stagioni che cambiano.

© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc

È stata impiegata una facciata di circa 6.000 blocchi di vetro puro (50 mm x 235 mm x 50 mm). I blocchi di vetro puro, con la loro ampia area, evitano efficacemente al suono di propagarsi e consentono la creazione di un giardino aperto e chiaramente articolato. In qualche modo, lo scenario della città. Per realizzare tale facciata, è stato impiegato vetro fuso per produrre un materiale di altissima trasparenza dal borosilicato, la materia prima per il vetro “optical”. Il processo di fusione è stato estremamente difficile, poiché richiedeva sia il raffreddamento lento per rimuovere le tensioni residue dall’interno del vetro, sia un’elevata accuratezza dimensionale. Tuttavia, il vetro ha mantenuto asperità superficiali a livello microscopico, ma abbiamo accolto favorevolmente questo effetto, poiché avrebbe prodotto inaspettate illusioni ottiche nello spazio interno.

© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc

La facciata ampia da 8,6 mx 8,6 m, non poteva reggersi in modo indipendente se costruita con file di blocchi di vetro di soli 50 mm di profondità. Abbiamo quindi forato i blocchi di vetro e li abbiamo infilati su 75 bulloni in acciaio inossidabile sospesi dalla trave sopra la facciata. Una tale struttura sarebbe stata vulnerabile alle tensioni, tuttavia, così come i blocchi di vetro, abbiamo anche applicato barre piatte in acciaio inossidabile (40 mm x 4 mm) a intervalli di 10 centimetri. La barra piatta è posizionata all’interno del blocco di vetro da 50 mm per renderlo invisibile e quindi è stata ottenuta un’uniforme sigillatura di 6 mm tra i blocchi di vetro. Il risultato: una facciata trasparente se vista dal giardino o dalla strada. La facciata appare come una cascata che scorre verso il basso, diffondendo luce e riempiendo l’aria di freschezza.

© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc

La facciata del blocco di vetro pesa circa 13 tonnellate. La trave di sostegno, se costruita in cemento, sarebbe stata quindi di dimensioni enormi. Impiegando il telaio in acciaio, abbiamo pre-tensionato la trave d’acciaio e gli abbiamo dato una curvatura verso l’alto. Quindi, dopo aver dato il carico della facciata, abbiamo gettato il cemento intorno al raggio e, in questo modo, ridotto al minimo le sue dimensioni.

© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc
© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc
© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc
© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc
© Koji Fuji _ Nacasa & Partners Inc

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *