Blog

In Gazzetta Ufficiale il modello di Autorizzazione Unica Ambientale

Approda in Gazzetta Ufficiale il modello semplificato e unificato per la richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale (AUA), introdotta nel 2013 (Dpr 59/2013) in sostituzione di atti di comunicazione e autorizzazioni previsti dalle norme  in materia ambientale.L’AUA, in particolare, va rimpiazzare l’autorizzazione agli scarichi, l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera, le autorizzazioni generali alle emissioni, le comunicazioni relative all’autosmaltimento e al ricupero dei rifiuti, l’autorizzazione all’impiego in agricoltura di fanghi di depurazione.Alle regioni, in pratica, non viene dato tempo per adeguarsi al nuovo modello. Secondo quanto riporta il decreto: «le regioni, entro il 30 giugno 2015, adeguano i contenuti del modello adottato con il presente decreto, in relazione alle normative regionali di settore».Secondo la normativa, l’autorizzazione unica ambientale va richiesta allo Sportello unico per le attività produttive (SUAP), che fa da tramite con le singole autorità competenti per il rilascio. Le imprese dovrebbero, così, interloquire con un unico soggetto e al contempo ottenere un unico provvedimento della durata di quindici anni e che va ad inglobare più autorizzazioni.

 Il Modello semplificato ed unificato per l’Autorizzazione Unica Ambientale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *