Architettura e design

Ufficio concettuale: “un ambiente di lavoro sperimentale” al posto di sedie e scrivanie.

La ricerca medica suggerisce che stare troppo tempo seduti può far male alla salute, così RAAAF  e Barbara Visser hanno sviluppato un ufficio sperimentale che incoraggia i lavoratori ad appoggiarsi o anche sdraiarsi.Trascorrere ogni giorno seduti ad una una scrivania aumenta l’esposizione ad una serie di problemi di salute, di malattie cardiache, diabete e obesità, dicono i ricercatori provenienti daSvezia, Australia e Regno Unito. La fine del processo sedentario è concepito come uno spazio in cui la seduta è solo una delle opzioni disponibili. Lo studio olandese RAAAF (Rietveld Architettura Arte affordance) e l’artista Barbara Visser hanno iniziato a lavorare sul concetto all’inizio di quest’anno, infatti sono stati invitati a creare il loro primo prototipo di lavoro,  a Looiersgracht 60, un nuovo spazio espositivo ad Amsterdam. “Abbiamo sviluppato un concetto in cui sedie e scrivanie non sono indiscutibili punti di partenza,” hanno detto i progettisti”. “Invece, i vari utilizzi dell’impianto sollecitano i visitatori ad esplorare le diverse posizioni in piedi in un “paesaggio” di lavoro sperimentale. “Le sedie ed i tavoli sono stati ridisegnati oltre un milione di volte. Ma cosa succederebbe se non ci  fossero più sedie e si vorrebbe lavorare in  piedi?” si sono chesti gli architetti Ronald e Erik Rietveld, i due fondatori di RAAAF. Lo spazio è pieno di  grandi forme tridimensionali sfaccettate che variano la prorpia dimensione in altezza dalla vita alla spalla. Un assortimento  di superfici angolari,  nicchie e passaggi trasformano ogni oggetto in un pezzo ambiguo di mobili che gli utenti sono invitati ad interagire con  come meglio credono. Alcuni spazi, in maniera naturale, diventano zone dove appoggiarsi, altri diventano sporgenze dove sistemare un  notebook, altri per  lavorare in gruppo e alcuni sembrano perfetti per sdraiarsi. “Abbiamo dovuto scoprire quali sono le vie più comode per  lavorare in piedi “, hanno aggiunto gli Architetti  Ronald and Erik  Rietvelds, fondatori di RAAF. E continua “abbiamo dovuto costruire tutte le  posizioni comode noi stessi, perché nessuno  altro voleva occuparsi seriamente di qusto progetto”. I progettisti hanno allestito lo spazio in soli 10 giorni, usando cornici di compensato rivestiti. L’installazione resterà aperta al pubblico fino al 7 dicembre ed il progetto è già stato utilizzato  da ricercatori  dell’Università di Groningen per verificare gli  effetti del lavoro nelle diverse posizioni. I risultati ufficiali saranno pubblicati in un rapporto la prossima primavera.
Carlo Gibiino
Fotografie di Jan Kempenaers

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *