Blog

Arriva la tessera elettronica europea. Nuova direttiva sulle qualifiche professionali

Approvata in via definitiva la nuova direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali. Il Consiglio europeo ha dato il via libera alle modifiche della direttiva 2005/36/Ce. Il testo attende la pubblicazione nella Gazzetta europea. Dopodiché, dalla data di entrata in vigore, tempo due anni a ciascuno stato per recepirla nel proprio ordinamento.Il lavoro di modifica si inserisce in un programma messo a punto per facilitare la mobilità dei professionisti all’interno dell’Unione. Duplice l’obiettivo: rilanciare il mercato e far fronte ad una domanda crescente di forza lavoro qualificata.
Una tessera elettronica per la mobilità
Nodo centrale delle modifiche alla direttiva 2005/36/Ce sulle qualifiche professionali, è l’introduzione di una tessera elettronica. Il professionista potrà servirsene per accelerare il riconoscimento della propria qualifica in uno stato membro. Si tratta di una sorta di certificato elettronico che attesterà il possesso dei requisiti professionali necessari per fornire occasionalmente servizi in uno stato membro. La carta servirà anche per il riconoscimento della qualifica di chi vuole stabilirsi in un altro paese della Ue.
Le tessere saranno rilasciate su richiesta dell’interessato. Il paese di origine completerà tutte le fasi preparatorie aprendo un fascicolo personale del richiedente, mentre lo stato ospitante rilascerà la tessera. Il processo permetterà di concludere l’iter di riconoscimento già nel paese di origine senza fare domanda nello stato ospitante come accade attualmente. Un risparmio di tempo, dunque.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *